notosiracusasavocataorminagole dell'acantaramessinachiesa ss Pietro e Paolo 1cataniamarzamemietna
myway-logo-flazioexperience

MYWAY

Transfers and tours

Per maggiori informazioni, contattaci:

+ 39 3913732167

info@mywaytosicily.com

My Way to Sicily Transfers and Tours offre la possibilità di conoscere questa isola meravigliosa,
attraverso proposte pensate su misura.

I nostri Tours


INFO COOKIE POLICY

www.myway.com @ All Right Reserved 2018 | Sito Web realizzato da FLAZIO EXPERIENCE

OFFERTE SPECIALI SUI TOURS FEBBRAIO

Riviera dei Ciclopi & Acireale Barocca day tour a soli 20€ per persona

u3

 

Etna

mario-caruso-973637-unsplashmartino-pietropoli-535522-unsplashmartino-pietropoli-531508-unsplash

L'Etna, il vulcano attivo più alto d'Europa (mt 3340) è la grande attrazione della costa orientale jonica, una straordinaria vicenda geologica iniziata 600.000 anni fa e tuttora in continua evoluzione! Già dai greci ritenuto la fucina del dio Efesto, dai tempi più remoti il vulcano suscita un irresistibile fascino e timore reverenziale, per la straordinaria energia che sprigiona e l'inquietante accostamento di ghiaccio e fuoco.


Escursione di grande interesse paesaggistico per la sorprendente presenza di numerosi centri abitati, (questa è la zona più intensamente abitata della Sicilia) per la varietà della vegetazione, per l'impressionante numero di crateri in quota. Si raggiunge a quota mt 2000, il punto più alto della carrozzabile, dove si osserva lo spettacolare fronte lavico dell'estate 2001 /2003-04 ed alcuni crateri spenti. (Crateri Silvestri) Lungo il percorso si osservano poi gli sviluppi delle più importanti eruzioni recenti (1971, 1983, 1992, 2001, 2003-2004)


Qualsiasi sia il periodo dell'anno, vi raccomandiamo di indossare giacca a vento e scarpe comode.
 Sulla via del ritorno potete concordare con il vostro driver una sosta ad una casa vinicola o in un tipico paese dell’Etna per assaggiare le gustose specialità del territorio, granite, cannoli, paste di mandorla, pizze siciliane etc
 

sicily-3290921920

 

Taormina

mick-tinbergen-97792-unsplashTaormina-1yetonek-457671-unsplash

Alta sulla collina che domina il mare Ionio, occupa un'incantevole terrazza ai piedi del monte Tauro, con l'Etna sullo sfondo. Da sempre è considerata la perla del turismo siciliano e una delle più attraenti mete del Mediterraneo, a giudicare dagli indici di gradimento dei croceristi. La sua storia, pari alla straordinaria bellezza, è testimoniata da preziosi monumenti che vanno dall'antichità classica (Teatro Greco) al Medioevo (architettura gotico-catalano).
A partire dalla fine del '700 Taormina divenne una tappa d'obbligo di un ideale "Grand Tour" romantico, grazie al cospicuo patrimonio monumentale classico splendidamente conservato in una cornice di natura incontaminata.

 

Le entusiastiche impressioni riportate da Goethe incoraggiarono un folto gruppo di artisti e poeti a visitarla o risiedervi: Guy de Maupassant, André Gide, D.H. Lawrence, Thomas Mann, Roger Peyrefitte, per citarne alcuni; ciascuno traendo energie creative ed ispirazione dalla natura primitiva del sito. Splendidi belvedere, minuscoli vicoli traboccanti di bouganville, botteghe e locali tipici lungo il Corso, completano il quadro. Da non mancare il Teatro Greco, il Palazzo Corvaja, il giardino ornamentale e una passeggiata al Corso Umberto.

italy-962481920

 

Siracusa

sicily-2870658_1920castle-1878017_1920syracuse-1657472_1920

Patria di Archimede, Siracusa custodisce uno straordinario patrimonio monumentale che richiama il suo passato nobile e glorioso di antica colonia greca, ricca e opulenta sì da competere con Roma, Atene e Cartagine. La visita prevede una prima sosta al Parco Archeologico della Neapolis con il grandioso Teatro Greco (il più grande fra quelli di Sicilia), l'orecchio di Dionisio, l'altare sacrificale di Ierone, le Latomie del Paradiso e l'Anfiteatro Romano.


Proseguimento per l'Isola di Ortigia, luogo di grande suggestione in prossimità del grande porto, con monumenti assai importanti come il Tempio di Atena (ora Cattedrale di Siracusa) e la fonte Aretusa, una sorprendente sorgente di acqua dolce proprio in prossimità del mare, la cui oscura provenienza suggerì agli antichi greci una tenera storia di amore, cantata da da Pindaro e Virgilio.

catania-17690451920

Catania

it-2447750_19201catania-3296049_1920santa-agata-454834_1920

Catania vi sorprenderà per l'armonia del barocco, l'esuberante mercato del pesce, l'eleganza della via Etnea (con le sue raffinate vetrine e superbe pasticcerie), per i suoi monumenti greci romani, normanni e svevi.


La città possiede inoltre un magnifico Teatro Lirico ed un attraente giardino pubblico, entrambi dedicati al musicista Vincenzo Bellini, che qui nacque nel 1801. Una città dinamica e vivace in un momento magico di rilancio, che piace sempre più a italiani e stranieri. Sosta d'obbligo in uno dei tipici chioschi per dissetarsi alla maniera dei catanesi seltz, limone e sale.
 

RIVIERACICLOPI

 

Riviera dei ciclopi

ciclopiitaly-1587278_1920RIVIERACICLOPI

Lasciata la città di Catania, la strada costiera corre lungo la Riviera dei Ciclopi, densa di vita e di pittoreschi paesi costieri, la cui storia si confonde nel mito. Un paesaggio incantevole di armonie e contrasti, di lave aspre e scoscese e fitti limoneti a ridosso del mare Ionio.
Sosta ad Aci Castello per ammirare i resti solenni dell'antica fortezza normanna, costruita su una grande roccia vulcanica. Poco più in là, nel mare di Acitrezza, la magia dei Ciclopi richiama remote memorie di lotte epiche tra Ulisse e il gigante Polifemo.

a2

Gole dell'Alcantara

aa1105124704

Uniche nel panorama naturalistico italiano ed europeo, le Gole dell’Alcantara rappresentano una delle imperdibili attrazioni di Sicilia. Situate a circa 20 km da Taormina, all’interno del Parco Fluviale dell’Alcantara, le gole costituiscono dei veri e propri canyon formati da nere pareti laviche alte fino a 50 metri, dalla tipica forma a prisma che le rocce hanno assunto durante il processo di raffreddamento.
All’interno delle gole scorrono le tonificanti e limpidissime acque del fiume Alcantara, attorniate da un paesaggio ancora intatto, con rari esemplari di flora e fauna.  La purezza dell’habitat naturale è stata facilitata dalla posizione nascosta che ne ha preservato la sua sussistenza: fino agli anni Cinquanta il sito era del tutto sconosciuto.

Le Gole dell’Alcantara sono divenute ormai attrazione rinomata anche oltre i confini nazionali, luogo naturalistico tra i più belli d’Italia.
 

b

 

Tour del barocco

b3b2b4

Tappa immancabile di questo tour tematico è naturalmente la Val di Noto, eccezionale testimonianza della fioritura dell’architettura tardo barocca della scuola Siciliana. Questo tour ha come obiettivo la conoscenza e la promozione di questa straordinaria peculiarità. La nostra visita comincerà proprio con la bellissima città di Noto, capitale dell’architettura barocca siciliana. Una passeggiata lungo il monumentale Corso Umberto con la ricostruita Cattedrale, il Teatro ed il Palazzo Nicolaci, vi faranno immergere in un atmosfera incantata.

 

Si prosegue per Modica, città che vi sorprenderà per la bellezza e la maestosità dei suoi palazzi e delle sue chiese, l’eleganza delle sue strade. Il centro abitato sorge ai piedi di un costone roccioso, dove un tempo scorrevano due corsi d’acqua, oggi interrati. La conoscenza della città non potrà trascurare una golosa visita alle numerose botteghe che producono e vendono il prelibato cioccolato di Modica.


 Da Modica procederemo verso Scicli situata nella parte meridionale dell’isola, un angolo di Sicilia autentica che vanta bellissimi esempi di barocco custoditi all’interno del suo centro storico. La città è arroccata su tre promontori differenti e occupa una posizione strategica sul fertile altopiano che sovrasta: non è un caso quindi che i primi insediamenti umani rilevati in zona siano tra i più antichi di Sicilia.


 La nostra visita si concluderà a Ragusa Ibla, la terra dei “giardini di pietra”. La passeggiata tra le sue strette vie ci condurrà al cuore del quartiere, la splendida Piazza Duomo, dominata dalla Basilica di San Giorgio. Insieme a Scicli, il palcoscenico naturale della fiction televisiva del Commissario Montalbano.

 

d3

 

Villa romana del casale e Caltagirone

dd3d2

La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina, famosa per i suoi splendidi mosaici che ricoprono un’estensione di circa 3500 m², è considerata il più grande edificio abitativo Romano del Mediterraneo. Popolarmente definito “villa”, è un palazzo nobiliare e imperiale, i cui resti sono situati a circa 4 km dal centro abitato della cittadina. La splendida villa imperiale nel cuore romano della Sicilia, in provincia di Enna, è una magnifica dimora di caccia, il cui fascino deriva soprattutto dai suoi mosaici egregiamente conservati, che raffigurano con immagini nitide ed emozionanti, la vita dell’epoca, e che impreziosiscono in modo significativo i resti di questa fastosa residenza inserita nel 1997 nel Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.


Possibile estensione alla scoperta di Caltagirone, capitale siciliana della ceramica e sito UNESCO per il barocco, situata nella Sicilia centrale sui monti Erei, famosa fin dai tempi delle dominazioni arabe per la produzione di ceramica, maioliche e terrecotte dai colori caratteristici.
 Passeggiata lungo i vicoli del centro storico per godere del suo eccezionale patrimonio monumentale ricco di chiese, pregevoli palazzi, ville settecentesche e la scenografica Scalinata di Santa Maria del Monte, famosa per i 142 scalini con piastrelle in ceramica, simbolo della città, la Villa Comunale e le tante botteghe artigianali dove poter acquistare veri e propri gioielli di ceramica.
 

AASAS

L'autentica cucina tradizionale a casa dei siciliani

Lasciati tentare da una deliziosa cena a casa di una tipica famiglia Siciliana


Una maniera differente di scoprire una cultura dal vivo e gustare le autentiche pietanze Siciliane.
Ti aspetta uno stuzzicante menu per farti scoprire una delle attrazioni più invidiate dell’isola, la sua tradizione gastronomica!  La famiglia selezionata, avrà il piacere di condividere con voi i segreti delle ricette familiari, preparando un ricco menu a km 0, selezionando secondo la stagione i migliori prodotti biologici siciliani, per offrirvi un menu irripetibile. Un’intrigante esperienza sociale e gustativa per farvi godere le delizie della cucina Siciliana, in un’atmosfera piacevole e cordiale.  Il menu comprende: antipasti, primi piatti, secondo, dessert, bevande, digestivi, caffè.
 

22

L'Etna &

il Vino

Itinerario eno-gastronomico alla scoperta dei sapori del vulcano.


La Sicilia è la regione con la più antica tradizione vinicola. Così antica da sconfinare nella leggenda: L’immagine di Ulisse trepidante che serve coppe di vino al gigante Polifemo ha segnato profondamente
 l’immaginario collettivo del mondo occidentale. E il gigante con un occhio solo, che scaglia macigni, altro non è che una suggestiva rappresentazione simbolica di un cratere, (o dello stesso vulcano) così come appariva agli occhi affascinati e intimiditi dei primi coloni greci che vi si accostarono nell’VIII sec. A.C.
 Ecco quindi che il binomio Etna e vino si presenta forte di una tradizione plurimillenaria, qui profondamente radicata, come testimoniano monete coniate nel V sec a.c. e l’esistenza di numerose varietà di vite già allora coltivate e di antiche pratiche di vendemmia e di vinificazione. Non a caso, gli stessi greci denominarono questa terra “Enotria”. E il vino ha continuato a costituire a lungo un riferimento costante nell’agricoltura e nell’economia di queste contrade. Negli ultimi decenni è stato avviato un grande sforzo di innovazione per valorizzare il prodotto, insieme alla sperimentazione di nuove varietà, con risultati davvero sorprendenti e riconoscimenti lusinghieri. Le attrazioni dell’Etna, quindi, non sono confinate alla geologia e alla vulcanologia del più grande vulcano attivo d’Europa, ma coinvolgono anche sorprendenti sfere sensoriali, per la gioia del turista buongustaio.
 Il paesaggio ricco e vario, non si limita agli orridi scorci di ambienti lavici lunari, ma alterna una straordinaria ricchezza vegetativa, spesso caratterizzata da colture tipiche. Fiere e sagre locali propongono periodicamente i sapori più autentici del vulcano: insieme al vino, nettare sublime di queste terre, le castagne e i funghi dai boschi, il pistacchio di Bronte, il fico d’india di Belpasso e Biancavilla, il miele di Zafferana, le nocciole della Valle dell’Alcantara
.  L’itinerario che proponiamo vuole coniugare il godimento del paesaggio etneo con la degustazione di prodotti tipici locali. L’escursione toccherà i luoghi più suggestivi del vulcano. Dopo avere ammirato boschi, crateri e colate laviche antiche e recenti, sosta in una azienda vitivinicola del versante orientale per visitare la vigna, le cantine e degustare un buon calice di Etna rosso, accompagnato dalle pietanze tipiche della cucina siciliana che meglio si addicono alla stagione: caponata, parmigiana, frittate farcite, timballo di melanzane, olive, salumi, formaggi.
 

1

I luoghi del cinema in Sicilia

Uno stimolante itinerario tra i luoghi del cinema in Sicilia.


"La Sicilia è il cinema"(Leonardo Sciascia)
Grazie ai suoi splendidi paesaggi naturali, agli affascinanti borghi antichi, alle sue città ricche di arte e storia, la Sicilia ha sempre offerto splendide location ai registi, dalle pellicole di Tornatore a quelle di Luchino Visconti, passando per “il padrino” di Francis Ford Coppola. Scopriamo le città Siciliane che hanno fatto da scenografia a film più famosi. Il cine turismo offre l’opportunità non solo di vedere dal vivo le location dei film più famosi girati in Sicilia ma anche di rivivere le emozioni evocate dalle pellicole e di scoprire realtà locali poco conosciute.


Segnaliamo qui di seguito solo alcuni dei film più rappresentativi e riconoscibili:


La terra trema di Luchino Visconti (1948) I pittoreschi borghi marinari di Capomulini e Acitrezza
Il Gattopardo di Luchino Visconti (1963) Palermo, Boscogrande, Cimminà e Cefalù
Il Padrino di Francis Ford Coppola ( 1972) I caratteristici paesini di Forza d’Agrò, Savoca e Fiumefreddo
Nuovo cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore (1988) Il suggestivo paese di Palazzo Adriano, il
Castello dei Ventimiglia a Castelbuono e Cefalù.
Malena di Giuseppe Tornatore (2000) L’intrigante isola di Ortigia, Noto e la bianca scogliera di Scala dei Turchi vicino a Porto Empedocle (Agrigento)
Baaria di Giuseppe Tornatore (2009) Il paese di Bagheria
Il commissario Montalbano di Andrea Camilleri (1999) L’affascinante Ragusa Ibla e Scicli
Il postino di Massimo Troisi (1994) L’incantevole isola di salina
I cento passi di Marco Tullio Giordana (2000) La città di Palermo
La Mafia Uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto detto Pif (2013) La città di Palermo, 

In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto detto Pif (2016) Il magnifico borgo medioevale di Erice, le Saline di Trapani, la bianca scogliera di Scala dei Turchi a Realmonte, il sorprendente borgo di Custonaci
L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore (1995) L’affascinante Ragusa Ibla e Monterosso Almo, il pittoresco borgo marinaro di Marzamemi.

luiz-centenaro-730071-unsplash

Alla ricerca delle proprie radici

My way to Sicily offre la possibilità di una esperienza di viaggio unica, a coloro che sono interessati a conoscere meglio le origini della propria storia familiare. Vivrete l’emozione di condividere notizie, fotografie, storie con persone che non avreste mai pensato di conoscere, o camminare su antiche strade di pietra, nel villaggio dei vostri avi, o conoscere la chiesa dove i vostri trisavoli si sono sposati.
 Godetevi la visita dei luoghi dove affondano le vostre radici, i nostri tour vi offrono l’opportunità di conoscere il vostro patrimonio culturale e creare ricordi per le generazioni future.
 

My Way | Prenota il Tour

Richiedi il tuo servizio, compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.

Ti risponderemo il prima possibile fornendoti tutti i dettagli necessari al completamento della tua prenotazione.

Create a website